Codice Etico Siapec Servizi srl

Delibera C.d.A. del 05/03/2020

INDICE

1. LA SOCIETA’ ............................................................................................................................. 3

2. PRINCIPI GENERALI .................................................................................................................. 4

2.1. Destinatari ed ambito di applicazione .................................................................................... 4

2.2. Rispetto delle leggi e dei valori ............................................................................................... 5

2.3. Obblighi .................................................................................................................................. 5

2.4. Impegni della Società ............................................................................................................ 6

2.5. Strutture di riferimento, attuazione, controllo ed aggiornamento ....................................... 6

3. RAPPORTI INTERNI ................................................................................................................... 8

3.1. Risorse umane ....................................................................................................................... 8

3.2. Molestie sul luogo di lavoro .................................................................................................. 9

3.3. Divieto di fumo e di uso di sostanze alcoliche e stupefacenti ............................................... 9

3.4. Diffusione delle politiche del personale ................................................................................ 10

3.5. Gestione delle informazioni .................................................................................................. 10

3.6. Utilizzo dei beni aziendali...................................................................................................... 10

4. RAPPORTI ESTERNI ................................................................................................................... 11

4.1. Rapporti con i clienti ............................................................................................................. 11

4.2. Rapporti con fornitori ........................................................................................................... 12

4.3. Rapporti con la Pubblica Amministrazione ............................................................................ 12

4.4. Rapporti con organizzazioni politiche e sindacali................................................................... 13

4.5. Divieto di regalie e promesse di favori ................................................................................. 13

5. TRASPARENZA NELLA CONTABILITA’ E CONTROLLI INTERNI ................................................... 14

6. PREVENZIONE DEL RICICLAGGIO E AUTORICICLAGGIO ........................................................... 15

7. TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA ............................................................................ 15

8. TUTELA DELL’AMBIENTE .......................................................................................................... 16

9. EFFICACIA DEL CODICE E CONSEGUENZE DELLA SUA VIOLAZIONE .......................................... 16

9.1. Diffusione ............................................................................................................................... 17

9.2. Formazione ............................................................................................................................ 17

9.3 Sanzioni ................................................................................................................................... 17

 

1. LA SOCIETÀ
Siapec Servizi S.r.l. ha la propria sede legale in via Filippo Cordova, 95 – Palermo, é una Società a
Responsabilità Limitata creata nel Settembre 2012, posseduta al 100% da SIAPEC IAP. È stata
costituita con l’obiettivo di soddisfare la sempre crescente richiesta da parte degli associati di
SIAPeC IAP di avere un supporto operativo alle loro esigenze di continuo scambio di informazioni e
materiale scientifico, di aggiornamento e formazione. La Siapec Servizi il 26 novembre 2013 ha
ottenuto dalla Commissione Nazionale per la Formazione Continua in Medicina la qualifica
di Provider provvisorio ECM n.4351, in base alle linee guida Ministeriali ed alla Normativa ECM ha
avviato le procedure operative previste per la rilevazione dei fabbisogni formativi degli operatori
sanitari. La finalità della Società è effettuare un continuo monitoraggio sui bisogni formativi degli
associati SIAPeC IAP, al fine di e dare risposte efficienti e qualificate in tema di Progettazione ed
Erogazione di Corsi di Formazione Professionale e di Aggiornamento, Progetti Formativi Aziendali,
Congressi, Seminari e Convegni Destinati ad Operatori Sanitari, anche con cofinanziamento di enti
Pubblici E Privati e con Accreditamento ECM.
La Società ha un Consiglio di Amministrazione costituito da tre componenti Anatomo Patologi ed
un Amministratore Delegato designati dal Consiglio Direttivo di SIAPEC IAP. Al fine di perseguire
gli obiettivi societari, il Consiglio di Amministrazione, ha nominato un General Manager per il
coordinamento e ottimizzazione di tutte le attività operative e progettuali dell’azienda per
renderle più efficaci e funzionali agli scopi societari.
La mission aziendale è offrire le migliori capacità professionali attraverso un team di esperti. Un
concreto supporto operativo alle esigenze di continuo scambio di informazioni e materiale
scientifico, di aggiornamento e formazione. Supportare il Medico patologo, il Biologo, il Tecnico di
Laboratorio Biomedico e tutti gli stakeholders interessati allo sviluppo di attività inerenti al campo
biomedico con particolare riguardo a discipline di Anatomia Patologica, Citologia, Patologia
diagnostica molecolare, Genetica di laboratorio e Diagnostica per immagini. Realizzare gli obiettivi
comuni, secondo principi etici e di sviluppo sostenibile.

2. PRINCIPI GENERALI
La Società ha adottato il presente Codice Etico con l’intento di comunicare a dipendenti e
collaboratori, affinché li rispettino, l’insieme dei valori e delle regole di condotta cui la Società si
riferisce costantemente nell’esercizio delle sue attività imprenditoriali, a presidio della sua
reputazione sul mercato di riferimento.
La Società è consapevole che la creazione e diffusione dei valori d’impresa non possa essere
disgiunta da un effettivo rispetto di principi fondamentali quali la correttezza professionale,
l’integrità personale, l’effettiva tutela della salute nell’ambiente di lavoro, nonché la trasparente
competizione sul mercato da parte di tutti i soggetti che vi operano.
Tale Codice Etico rappresenta, pertanto, una conferma delle regole e dei principi guida della
Società, che intende con ciò rafforzare il clima di fiducia e di positiva collaborazione con tutti
coloro che, a vario titolo, sono interessati al comune sviluppo e diffusione dei valori aziendali.
Il presente Codice Etico è conforme alle Linee Guida di Confindustria ed è parte integrante del
Modello di Gestione ed Organizzazione adottato da Siapec Servizi S.r.l. con delibera del
_05__/_03__/_2020___


2.1. DESTINATARI ED AMBITO DI APPLICAZIONE
Le norme del Codice si applicano, senza alcuna eccezione, a dipendenti, dirigenti, amministratori
della Siapec Servizi Srl, e a tutti coloro che, direttamente o indirettamente, stabilmente o
temporaneamente, vi instaurano, a qualsiasi titolo, rapporti e relazioni di collaborazione o
operano nell’interesse della Società. Tali soggetti verranno di seguito indicati come “Destinatari”.
Il perimetro di applicazione del Codice include tutte le attività della Società: per alcune sono
applicabili solo i principi generali, in quanto valori di riferimento della vita aziendale nel suo
complesso; per altre, qui enunciate nei capitoli a seguire e dettagliate nel documento di
Mappatura dei rischi, valgono sia i principi generali che i principi specifici.
Il Codice, pur considerando le differenze sotto il profilo normativo, economico, sociale e culturale,
si applica anche alle attività svolte eventualmente dall’azienda e dai suoi dipendenti all’estero.
Ciascun Destinatario è tenuto a conoscere il Codice e, in rapporto alle proprie mansioni e
responsabilità, a contribuire attivamente alla sua attuazione.
Siapec Servizi S.r.l. si impegna a promuovere la diffusione e la conoscenza del Codice.
I Destinatari delle disposizioni del presente Codice, nel già dovuto rispetto della Legge e delle
normative vigenti, adegueranno le proprie azioni e i propri comportamenti ai principi ed agli
impegni previsti dal Codice.


2.2. RISPETTO DELLE LEGGI E DEI VALORI
Per i destinatari del presente Codice Etico sarà, in primo luogo, imprescindibile il rispetto delle
leggi e dei regolamenti vigenti in tutti gli ambiti nei quali la Società opera.
Alcuna violazione di legge potrà essere giustificata o tollerata all’interno di Siapec Servizi S.r.l.,
neanche se sorretta da un erroneo convincimento di perseguire il bene sociale.
Per questo, il personale deve essere messo a conoscenza di quali siano le leggi applicabili alle
proprie funzioni e alle attività svolte, dei comportamenti da tenere caso per caso, nonché delle
conseguenze legate alla loro mancata osservanza.
I dipendenti, in particolare, devono adempiere a tutti i doveri derivanti dal contratto di lavoro con
diligenza e secondo buona fede, e rispettare tutte le regole aziendali di propria pertinenza, tra cui
sono da ritenersi ricomprese le norme del presente Codice Etico, parte integrante delle
obbligazioni contrattuali.
Principi ispiratori e, per questo, valori etici di riferimento nell’attività della Società sono: l’onestà,
la professionalità, la responsabilità, l’integrità, la riservatezza, la trasparenza, la correttezza e la
buona fede, e tutti gli altri affermati di seguito nel presente Codice.
Siapec Servizi S.r.l. persegue un rapporto di fiducia e lealtà reciproca con ciascuno dei destinatari,
promuovendo, al contempo, la collaborazione tra colleghi e investendo sulla valorizzazione delle
risorse umane.
La Società, altresì, non instaurerà o, comunque proseguirà nessun rapporto con tutti i soggetti
esterni (consulenti, fornitori, clienti, etc.) che non intendano garantire il rispetto delle medesime
regole.


2.3. OBBLIGHI
I Destinatari hanno l’obbligo di:
- astenersi da comportamenti contrari alle norme e ai principi su esposti ed esigerne il
rispetto;
- rivolgersi ai propri superiori o alle funzioni a ciò deputate in caso di necessità di
chiarimenti sulle modalità di applicazione degli stessi;
- riferire tempestivamente, ai superiori o alle funzioni a ciò deputate, qualsiasi notizia, di
diretta rilevazione o riportata da altri, in merito a possibili violazioni delle norme del
Codice, così come qualsiasi richiesta di violare le norme che sia stata loro rivolta;
- collaborare con le strutture a ciò deputate a verificare le possibili violazioni;
- collaborare affinché i canali di whistleblowing possano operare nel rispetto della
riservatezza del segnalante in buona fede, astenendosi da qualunque conseguenza
ritorsiva o discriminatoria nei suoi confronti.


2.4. IMPEGNI DELLA SOCIETÀ
Siapec Servizi S.r.l. assicura un adeguato programma di formazione e sensibilizzazione continua sui
temi attinenti al Codice Etico.
La Società, inoltre, assicura:
- la massima diffusione del Codice presso i Destinatari e presso coloro che entrano in
rapporto con l’azienda;
- l’approfondimento e l’aggiornamento del Codice;
- la messa a disposizione di adeguati strumenti conoscitivi circa l’interpretazione e
l’attuazione delle norme contenute nel Codice;
- lo svolgimento di verifiche in ordine alle notizie di violazione delle norme del Codice;
- la valutazione dei fatti e la conseguente attuazione, in caso di accertata violazione, delle
misure sanzionatorie previste;
- che nessuno possa subire conseguenze di qualunque genere per aver fornito notizie di
possibili violazioni del Codice o delle norme ivi richiamate.
Le segnalazioni sono trattate con tutte le cautele del caso a tutela del segnalante.

2.5. STRUTTURE DI RIFERIMENTO, ATTUAZIONE, CONTROLLO ED AGGIORNAMENTO
Siapec Servizi S.r.l. si impegna, anche attraverso l’individuazione di idonee strutture, organismi o
funzioni, nel rispetto della normativa vigente, a:
- fissare criteri e procedure intesi a ridurre il rischio di violazione del Codice;
- promuovere l’emanazione di linee guida e di procedure operative partecipando con le
unità competenti alla loro definizione;
- predisporre programmi di comunicazione e di formazione dei Destinatari finalizzati alla
migliore conoscenza degli obiettivi del Codice;
- promuovere la conoscenza del Codice all’interno e all’esterno della Società e la sua
osservanza;
- informare le strutture competenti dei risultati delle verifiche rilevanti per l’assunzione
delle misure opportune.
Il compito di vigilare sul funzionamento e l’osservanza del Codice è affidato all’Organismo di
Vigilanza (OdV).
L’OdV opera con imparzialità, autorità, continuità, professionalità, autonomia, e suggerisce
eventuali aggiornamenti del Codice, anche sulla base delle segnalazioni delle parti interessate.
L’Organismo di Vigilanza costituisce il punto di confluenza delle informazioni sul funzionamento
del Modello 231, raccolte direttamente attraverso l’attività ispettiva o ricevute attraverso le
segnalazioni. L’analisi delle informazioni e la valutazione delle risultanze portano alla richiesta di
azioni correttive ai responsabili dell’area di pertinenza della problematica riscontrata. L’azione
correttiva può anche richiedere un provvedimento sanzionatorio per l’infrazione delle disposizioni
aziendali, da adottarsi secondo il sistema sanzionatorio attuato dalla Società. L’attività dell’OdV è
periodicamente relazionata al C.d.A.
L’OdV adotta un proprio regolamento che fissa le modalità di funzionamento dell’organo.
Come si vedrà nel prosieguo, la Società provvederà ad effettuare tutte le verifiche necessarie per
individuare possibili violazioni, predisponendo al contempo un efficace sistema di sanzioni.
Il Codice sarà, inoltre, costantemente aggiornato rispetto a mutamenti ed evoluzioni
dell’organizzazione o dell’attività aziendale, ovvero a seguito di cambiamenti delle normative di
riferimento.

3. RAPPORTI INTERNI
I dipendenti, nel già dovuto rispetto delle norme di legge vigenti e delle regole aziendali, si
impegnano a perseguire i propri obiettivi secondo i valori ed i principi espressi nel Codice Etico, e
ad adeguarvi le proprie azioni e i propri comportamenti.
Questi devono, perciò, fornire apporti professionali adeguati e agire in modo da tutelare il
prestigio e la reputazione di Siapec Servizi S.r.l., ed evitare, in ogni modo, il rischio del sorgere,
anche solo potenziale, di situazioni di conflitto di interesse o, comunque, di ogni altra circostanza
che possa compromettere la capacità di agire in modo imparziale.
Ogni operazione e transazione deve essere correttamente registrata, autorizzata, legittima,
coerente, congrua e verificabile.
Tutte le azioni e le operazioni della Società devono avere una registrazione idonea a tracciare il
processo di decisione, autorizzazione e svolgimento. Per ogni operazione vi deve essere un
adeguato supporto documentale al fine di poter procedere, in ogni momento, all’effettuazione di
controlli che attestino le caratteristiche e le motivazioni dell’operazione e siano idonee ad
individuare chi ha autorizzato, effettuato, registrato, verificato l’operazione stessa.
La Società incoraggia e protegge coloro che, utilizzando i canali di whistleblowing, segnalino in
buona fede e con adeguato scrupolo condotte illecite rilevanti ai sensi del D.Lgs. 231/2001 o
violazioni del Modello 231 e del presente Codice. Vieta inoltre ogni comportamento ritorsivo o
discriminatorio nei confronti di tali segnalanti e interviene con sanzioni disciplinari contro chi violi
le misure a tutela del segnalante nonché contro chi effettui con dolo o colpa grave segnalazioni
che si rivelino infondate.


3.1. RISORSE UMANE
Siapec Servizi S.r.l., conscia del ruolo delle risorse umane, quale centro dell’attività d’impresa, ed
elemento essenziale per garantire non solo l’esistenza della stessa, ma anche il suo sviluppo e,
quindi, il suo successo, si impegna a svilupparne ed accrescerne il valore.
La Società, dunque, promuove il valore, le capacità e le competenze di tutti i propri dipendenti e
collaboratori, affinché essi possano esprimere il proprio potenziale e la propria professionalità al
massimo livello.
Si garantiscono a tutti, senza alcuna discriminazione, pari opportunità di lavoro, in funzione delle
sole caratteristiche professionali e delle capacità di rendimento, e, al contempo, un accesso ai
ruoli fondato esclusivamente sulla valutazione delle competenze e della capacità del lavoratore.


3.2. MOLESTIE SUL LUOGO DI LAVORO
La Società si impegna, altresì, a tutelare i propri dipendenti, garantendo loro condizioni di lavoro
rispettose della dignità umana e professionale, contrastando qualsiasi tipo di comportamento e
condizione discriminatoria o comunque lesiva della persona.
A tal fine, salvaguarda tutti i lavoratori contro qualsiasi forma di molestia sessuale e morale, o,
comunque, qualsiasi tipo di condotta discriminatoria o persecutoria lesiva della persona umana.
I destinatari del presente Codice, allo stesso modo, collaborano al mantenimento di un clima di
rispetto reciproco della dignità, dell’onore e della reputazione di ciascuno.
I responsabili delle varie funzioni hanno il dovere di favorire la prevenzione delle molestie negli
ambiti di lavoro che sovrintendono, e di essere di sostegno per chiunque volesse reagire ad una
molestia sessuale o morale subita, fornendo indicazioni e chiarimenti circa le procedure da
seguire.


3.3. DIVIETO DI FUMO E DI USO DI SOSTANZE ALCOLICHE E STUPEFACENTI
Al fine di creare e mantenere un ambiente di lavoro rispettoso della sensibilità altrui, la Società
vieta ai propri dipendenti di:
- prestare servizio sotto gli effetti di sostanze alcoliche, stupefacenti o di ogni altra
sostanza avente il medesimo effetto;
- introdurre in azienda, consumare o cedere sostanze stupefacenti;
- superare i limiti alcolimetrici previsti dal Codice della strada, nel caso di viaggi di
servizio.
Impone, altresì, di rispettare e fare rispettare le disposizioni di legge vigenti in materia di divieto di
fumo.

3.4. DIFFUSIONE DELLE POLITICHE DEL PERSONALE
Le politiche di gestione del personale sono diffuse presso tutti i dipendenti, attraverso gli
strumenti di comunicazione aziendale (documenti organizzativi e comunicazioni dei responsabili).


3.5. GESTIONE DELLE INFORMAZIONI
Siapec Servizi S.r.l. assicura la riservatezza – nel rispetto della normativa privacy (GDPR
Regolamento Privacy UE 679/2016) – delle informazioni in proprio possesso e si astiene dal
ricercare dati riservati, se non nel rispetto della normativa vigente, e salvo espressa
autorizzazione.
È vietato a dipendenti, consulenti e collaboratori in genere diffondere le informazioni e i dati
acquisiti nello svolgimento delle proprie attività, dovendo rimanere strettamente riservati senza
essere diffusi né all’interno né all’esterno dell’azienda.
Il presente obbligo si riferisce, oltre che alle informazioni che riguardano la Società, anche a quelle
relative a clienti, fornitori e partner o agli altri soggetti con i quali si intrattengono rapporti
commerciali o comunque qualificati.
È fatto, altresì, divieto ai medesimi soggetti di fare un uso improprio o strumentale di informazioni
riservate sulla Società in proprio possesso, è altresì vietato l’utilizzo di tali informazioni a proprio
vantaggio per scopi non connessi con l’esercizio della propria attività.
Ai dipendenti, non espressamente autorizzati, è vietato conoscere, registrare, trattare e divulgare i
dati personali di altri dipendenti o di terzi.


3.6. UTILIZZO DEI BENI AZIENDALI
Ciascun dipendente e collaboratore di Siapec Servizi S.r.l. è tenuto alla massima cura nell’utilizzo
dei beni aziendali, che devono essere adoperati esclusivamente in occasione e ai fini dello
svolgimento dell’attività lavorativa, e ad assicurare la preservazione sia dei beni avuti in
affidamento per lo svolgimento delle proprie mansioni, sia del patrimonio complessivo della
Società. Siapec Servizi S.r.l. considera gli stessi direttamente responsabili dell’utilizzo e della
custodia dei beni aziendali.
I locali, le attrezzature e i sistemi informatici aziendali non possono essere utilizzati per scopi e in
orari diversi da quelli destinati all’attività lavorativa, se non su esplicita autorizzazione della
direzione.
La Società fa, inoltre, assoluto divieto di utilizzo dei beni da parte di terzi o cessione degli stessi a
terzi, salvo specifiche disposizioni in tal senso da parte delle funzioni a ciò preposte.


4. RAPPORTI ESTERNI
Siapec Servizi S.r.l. nei rapporti esterni si conforma ai principi di lealtà, correttezza, trasparenza,
imparzialità ed apertura al mercato.
I destinatari del presente Codice, infatti, devono astenersi dallo svolgere attività che non siano di
interesse della Società, evitare ogni tipo di situazione che possa generare un conflitto di interessi,
ed avvantaggiarsi personalmente di opportunità di cui sono venuti a conoscenza in occasione dello
svolgimento dell’attività lavorativa.
Pratiche di corruzione, di frode, di truffa, favori illegittimi, comportamenti collusivi, sollecitazioni,
dirette o indirette attraverso terzi, di vantaggi personali e di carriera per sé o per altri, sono
proibite.
Ai soggetti terzi con cui la Società intrattiene rapporti commerciali o di diversa natura, Siapec
Servizi S.r.l. garantisce la piena applicazione dei principi contenuti nel presente Codice e ne
richiede, reciprocamente, analogo rispetto.


4.1. RAPPORTI CON I CLIENTI
La Società pone come baricentro dei rapporti con i clienti i principi della buona fede contrattuale e
della corretta esecuzione delle obbligazioni.
Per questo, il cliente è selezionato dalle funzioni a ciò preposte seguendo scrupolosamente le
relative procedure interne adottate.
Siapec Servizi S.r.l. ricerca costantemente la massima soddisfazione della clientela, fornendo
servizi di alta qualità, nel rispetto delle previsioni contrattuali, e fornendo, altresì, informazioni
chiare, veritiere ed esaurienti sui servizi offerti dalla Società nelle comunicazioni pubblicitarie,
informative, divulgative, o di altro genere, e ai clienti e stakeholders che ne facciano richiesta o
comunque destinatari di tali comunicazioni.
La Società, di contro, pretende anche dai propri clienti una condotta che sia rispettosa dei principi
contenuti nel Codice Etico, e qualora non lo fosse, ciò può essere considerato come grave
inadempimento dei doveri di correttezza e buona fede nell’esecuzione del contratto, e quindi, al
limite, giusta causa di risoluzione.
La Società dedica particolare attenzione alla sicurezza dei consumatori e nello specifico alla
prevenzione del rischio di soffocamento derivante dall’utilizzo improprio dei suoi prodotti.


4.2. RAPPORTI CON FORNITORI
La scelta dei fornitori deve avvenire nel rispetto dei principi di trasparenza, parità di trattamento
e libera concorrenza.
A tal fine, Siapec Servizi S.r.l. adotta specifiche procedure interne per la selezione e gestione dei
rapporti con i fornitori, che prevedono criteri di valutazione obiettivi e imparziali, quali la serietà
professionale, l’affidabilità, la qualità del prodotto o del servizio offerto, il prezzo della fornitura e
la ricerca del massimo vantaggio competitivo.
I dipendenti sono tenuti al rispetto delle procedure e all’osservanza dei principi etici del presente
Codice, non potendo, dunque, precludere in modo arbitrario il sorgere di rapporti contrattuali
con fornitori in possesso dei requisiti ivi stabiliti, o, specularmente, compiere qualsiasi tipo di
trattamento preferenziale.
Agli stessi è, altresì, fatto divieto di esercitare illecite pressioni o di eseguire qualunque
prestazione non prevista contrattualmente sia in termini di contenuto sia in termini di modalità di
esecuzione.
In ogni caso, cosciente dell’esigenza di tutelare l’insorgere di rapporti commerciali stabili e
duraturi, Siapec Servizi Srl si riserva il diritto di instaurare rapporti privilegiati con i soggetti che
adottino regole e principi che siano in linea e non contrastino con quelli previsti dal presente
Codice.
Gli stessi criteri si adottano nella scelta di partner commerciali e consulenti.


4.3. RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
Ai fini del presente Codice per Pubblica Amministrazione (di seguito anche P.A.) si intendono gli
Enti pubblici, gli Enti concessionari di pubblico servizio, le persone fisiche o giuridiche che agiscono
in qualità di Pubblico Ufficiale, di incaricato di pubblico servizio, di membro appartenente a un
Organo della Unione europea, di funzionario dell’Unione Europea o di funzionario di Stato estero,
la magistratura, le autorità di pubblica vigilanza, etc.
La Società si impegna, nei rapporti con la P.A., nel dovuto rispetto dello spirito di collaborazione e
non ingerenza nei reciproci ruoli, ad evitare, comportamenti tali da influenzare, direttamente o
indirettamente, in modo non corretto la decisione della controparte ed a rappresentare i propri
interessi e le proprie posizioni in maniera trasparente e coerente con le politiche aziendali.
A questo fine, tali rapporti sono riservati esclusivamente alle funzioni aziendali a ciò preposte e
autorizzate dal vertice aziendale, le quali operano sotto lo stretto controllo e coordinamento di
quest’ultimo, e nella rigorosa osservanza delle disposizioni normative e dei regolamenti applicabili.
Tale compito potrà essere affidato anche ad un consulente o un soggetto terzo - cui saranno
applicate le stesse regole valide per i dipendenti - purché privo di conflitto di interessi, escludendo
chiunque abbia, o abbia recentemente avuto, rapporti organici o di dipendenza con la P.A.
La Società assicura la piena collaborazione con qualunque Pubblico Ufficiale che abbia poteri
ispettivi e svolga indagini nei suoi confronti.


4.4. RAPPORTI CON ORGANIZZAZIONI POLITICHE E SINDACALI
Siapec Servizi S.r.l. non contribuisce in alcun modo al finanziamento - diretto o indiretto - di partiti,
movimenti, comitati, associazioni politiche e sindacali o qualsiasi altro organismo avente la
medesima natura, sia in Italia che all’estero, né singolarmente a loro rappresentanti o candidati.
Le attività di sponsorizzazione e finanziamento possono riguardare unicamente gruppi e attività
dichiaratamente senza fini di lucro e che abbiano attinenza con temi sociali, culturali, artistici,
dello sport e dello spettacolo.
In ogni caso, la Società si astiene dall’erogare qualsiasi forma di contributo ad enti, associazioni e a
qualsiasi organizzazione con cui siano ravvisabili profili di conflitto di interessi.
4.5. DIVIETO DI REGALIE E PROMESSE DI FAVORI
Nei rapporti commerciali - sia con la P.A., che con clienti e fornitori – Siapec Servizi S.r.l. non
ammette la corrispondenza di alcuna forma di regalia, omaggio o beneficio a funzionari pubblici
italiani o esteri, a loro familiari, o a società terze, che ecceda le normali pratiche commerciali o di
cortesia, e che sia rivolta ad acquisire un trattamento di favore, o qualsiasi vantaggio per la
Società.
In ogni caso l’offerta di regalie - di modico valore - deve essere autorizzata dalla Direzione
aziendale e documentata in modo da consentire, in ogni momento, le opportune verifiche.
Allo stesso modo, Siapec Servizi S.r.l. vieta che possano essere esaminate, proposte, promesse,
opportunità commerciali o di impiego con la Società, che avvantaggino dipendenti della P.A.,
clienti o fornitori a titolo personale.
Allo stesso modo, dirigenti, dipendenti e collaboratori di Siapec Servizi S.r.l. non devono accettare
alcun omaggio o beneficio che travalichi gli ordinari rapporti di cortesia.
Chi riceve regali o benefici al di fuori dei limiti posti del presente Codice Etico è tenuto a darne
comunicazione al proprio responsabile o al vertice aziendale, che ne valuterà l’appropriatezza e
provvederà a far notificare al mittente la politica della Società in materia.


5. TRASPARENZA NELLA CONTABILITÀ E CONTROLLI INTERNI
Siapec Servizi S.r.l. si impegna a che tutte le operazioni di gestione siano adeguatamente,
tempestivamente e correttamente registrate nella contabilità, con lo scopo di garantire una fedele
rappresentazione della situazione patrimoniale e finanziaria e dell’attività di gestione.
Le scritture contabili devono essere redatte secondo la normativa vigente, con la massima cura e
secondo criteri di ragionevolezza e prudenza, al fine di garantirne la massima completezza,
chiarezza e veridicità.
Ad ogni registrazione contabile, inoltre, deve essere abbinata e ordinatamente conservata
un’adeguata documentazione di supporto, tale da consentire, in ogni momento, l’individuazione
del motivo dell’operazione che ha generato la rilevazione contabile e la relativa autorizzazione,
contribuendo, inoltre, a ridurre la probabilità di errori interpretativi.
Chiunque venga a conoscenza di possibili omissioni, falsificazioni, lacunosità o irregolarità nella
tenuta delle scritture contabili deve darne immediata comunicazione al proprio superiore o alla
Direzione aziendale, e prestare la massima collaborazione nello svolgimento delle attività di
controllo interno.
L’iniziativa e la responsabilità della definizione del modello di controllo interno, con l’obiettivo di
assicurare il rispetto delle leggi e delle procedure interne, proteggere i beni aziendali, gestire con
efficienza le attività e fornire dati contabili e finanziari veritieri e completi, è della Direzione
aziendale.
La relativa gestione operativa coinvolge ogni livello operativo dai dirigenti ai collaboratori, i quali
sono, quindi, responsabili, nell’ambito delle proprie attività, del corretto funzionamento del
sistema di controllo interno.


6. PREVENZIONE RICICLAGGIO E AUTORICICLAGGIO
Le operazioni commerciali e i rapporti con i terzi sono condotti, all’interno della Società, nel pieno
rispetto delle normative, nazionali e internazionali, in tema di lotta al riciclaggio e salvaguardia
dell’integrità del sistema finanziario, comprese quelle che prescrivono la denuncia di transazioni
sospette in denaro contante o di altra natura.
Siapec Servizi S.r.l., infatti, non avvia o prosegue rapporti d’affari con partner, fornitori o terzi che
non diano adeguate garanzie di onorabilità e non godano di buona reputazione ovvero che siano
stati coinvolti in vicende connesse ad attività di riciclaggio e/o di autoriciclaggio.
Tutte le transazioni finanziarie devono, altresì, trovare adeguata giustificazione nei rapporti
contrattuali e devono essere effettuate mediante mezzi di pagamento che ne consentano la
tracciabilità.


7. TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA
Siapec Servizi S.r.l. opera a tutti i livelli al fine di garantire le migliori condizioni di salute e sicurezza
negli ambienti di lavoro, nel pieno rispetto delle leggi e dei regolamenti vigenti in materia.
La Società svolge la propria attività in condizioni tecniche, organizzative ed economiche tali da
consentire che sia assicurato un ambiente di lavoro salubre e sicuro anche nella sistemazione dei
luoghi di lavoro, nonché nella scelta delle attrezzature di lavoro.
È garantito, inoltre, il costante controllo e aggiornamento delle metodologie di lavoro - alla luce
delle migliori tecnologie disponibili - in base ad un’analitica valutazione dei rischi, delle criticità dei
processi e delle risorse da proteggere.
La Società investe nell’acquisto di nuove strumentazioni rispettose dei più alti standard di
prevenzione e sicurezza e nella costante manutenzione delle attrezzature esistenti.
Siapec Servizi S.r.l. si impegna, altresì, a promuovere, diffondere e consolidare tra i propri
dipendenti la “cultura della sicurezza”, con adeguati programmi di informazione e formazione.


8. TUTELA DELL’AMBIENTE
La Società ha da anni assunto il rispetto dell’ambiente e l’impegno verso una produzione
sostenibile, circolare ed etica quali aspetti fondamentali della propria missione aziendale. A tal
fine, Siapec Servizi S.r.l. adotta politiche che siano il più possibile compatibili con la salvaguardia
ambientale ed un uso sostenibile delle risorse.
Siapec Servizi S.r.l. procede, altresì, ad una continua, regolare ed attenta valutazione degli impatti
ambientali diretti ed indiretti anche, per quanto possibile, per scenari e situazioni a monte ed a
valle dell’attività diretta di produzione e riciclo svolta.
La Società fornisce in modo continuativo un’adeguata formazione del personale dipendente sui
rischi ambientali legati allo svolgimento delle rispettive attività.


9. EFFICACIA DEL CODICE E CONSEGUENZE DELLA SUA VIOLAZIONE
Il rispetto del Codice Etico nasce dalla condivisione da parte dei suoi destinatari dei principi e dei
valori in esso enunciati, più che da un obbligo imposto dalla Società nei confronti dei propri
dipendenti.
Si configura, tuttavia, come diritto-dovere della Società quello di vigilare sulla sua osservanza,
ponendo in essere tutte le azioni, di prevenzione e controllo, ritenute necessarie a garantirla.
Ogni dipendente potrà segnalare al vertice aziendale o all’OdV, in qualunque momento, anche in
forma anonima, qualsiasi violazione del Codice, o qualsiasi richiesta di violazione delle norme che
sia stata loro rivolta.
La Direzione aziendale o l’OdV valuteranno tempestivamente la segnalazione, assicurando la
segretezza dell’identità del segnalante, fatti salvi gli obblighi di legge, la tutela dei diritti aziendali o
delle persone accusate erroneamente o in malafede.
Eventuali violazioni commesse da un proprio responsabile gerarchico devono essere riportate alla
Direzione aziendale.

9.1. DIFFUSIONE
Al presente Codice Etico viene data adeguata diffusione, a cura della Direzione aziendale, nei
confronti dei suoi Destinatari e, nella misura massima possibile, anche degli interlocutori esterni.
Il Codice verrà diffuso mediante consegna di copia - cartacea e/o informatica - a tutti i dipendenti
e collaboratori e attraverso pubblicazione, in apposita sezione, sul sito internet della Società o con
ogni altro mezzo atto a garantire la massima diffusione e conoscenza dello stesso.


9.2. FORMAZIONE
Allo scopo di assicurare la corretta comprensione del presente Codice, Siapec Servizi S.r.l. si
adopera per favorire la conoscenza dei principi e delle norme etiche in esso contenuti, attraverso
la predisposizione di un piano annuale di formazione.
La formazione potrà essere differenziata per i vari soggetti in base al ruolo e alla funzione svolta
all’interno della Società.
È interesse, e preciso impegno, di Siapec Servizi S.r.l. che il presente Codice abbia la più ampia
diffusione tra destinatari e soggetti terzi.
A questo fine la Società attuerà un programma di formazione ed informazione del personale
riguardo il contenuto del Codice stesso e della sua concreta applicazione.


9.3. SANZIONI
La violazione delle norme del Codice Etico costituisce, in primo luogo, inadempimento delle
obbligazioni primarie del rapporto di lavoro o di collaborazione professionale, con ogni
conseguenza di legge e di contratto.
In questi casi, la Società può applicare, nel rispetto delle norme contrattuali e di legge, gli
opportuni provvedimenti disciplinari, tenuto conto della gravità delle violazioni commesse, del
coinvolgimento e del grado della colpa del soggetto agente.
La violazione del Codice Etico posta in essere da fornitori, collaboratori e consulenti esterni può
essere sanzionata con la risoluzione dei contratti in essere con gli stessi, ferma restando la facoltà
della Società di richiedere l’eventuale risarcimento dei danni.


Allegati: